Disposizioni generali

 

pagine in aggiornamento in conformità agli obblighi
sulla trasparenza stabiliti dalla normativa vigente…

 


Il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 ha affermato il principio della trasparenza, inteso come «accessibilità totale» alle informazioni che riguardano l’organizzazione e l’attività delle pubbliche amministrazioni.

Obiettivo della norma è quello di favorire un controllo diffuso da parte del cittadino sull’operato delle istituzioni e sull’utilizzo delle risorse pubbliche.

Chiunque ha il diritto di chiedere ed ottenere i documenti, le informazioni o i dati che le pubbliche amministrazioni hanno l’obbligo di pubblicare nel sito istituzionale (Art. 5 del D. Lgs. 33/2013 – Accesso Civico).

L’art. 1, comma 34, della legge n° 190/12 prevede che le disposizioni dei commi da 15 a 35 si applicano alle società partecipate dalle amministrazioni pubbliche, limitatamente alla loro attività di pubblico interesse disciplinata dal diritto nazionale o dell’Unione Europea.

L’art. 11 del D.Lgs. 14/03/2013 n. 33, a seguito delle modifiche introdotte dalla L. 11/08/2014 n. 114, prevede che gli Enti di diritto privato che esercitano funzioni amministrative, attività di produzione di beni e servizi a favore delle Amministrazioni Pubbliche o di gestione di servizi pubblici, sottoposti a controllo ai sensi dell’art. 2359 del c.c., rientrano nell’ambito soggettivo di applicazione limitatamente all’attività di pubblico interesse disciplinato dal diritto nazionale e dell’Unione Europea.

L’Autorità nazionale anticorruzione, con la determinazione n° 8 del 17 giugno 2015 ha pubblicato le “Linee guida per l’attuazione della normativa in materia di prevenzione della corruzione e trasparenza da parte delle società e degli enti di diritto privato controllati e partecipati dalle pubbliche amministrazioni e degli enti pubblici economici”.

Le linee giuda incidono sulla disciplina già prevista dal PNA e ne comportano una rivisitazione, integrandone e sostituendone laddove non compatibili, i contenuti in materia di misure di prevenzione della corruzione e di trasparenza che devono essere adottate dalle società a partecipazione pubblica.

A tal proposito, ha esteso l’ambito applicativo della normativa della trasparenza a tutte le società di capitale in totale controllo pubblico ed ha eguagliato, nell’applicazione della normativa, le società in house alla Pubblica Amministrazione.

Da questa sezione è possibile accedere ai dati, alle informazioni e ai documenti che riguardano SANITASERVICE ASL BT S.r.l. unipersonale in quanto società partecipata interamente dalla ASL BT.

Gli inserimenti e gli aggiornamenti della sezione vengono eseguiti tenendo conto delle disposizioni normative, del Piano triennale per la trasparenza e l’integrità 2014-2016 elaborato sulle linee guida dell’Autorità Nazionale AntiCorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche, parte integrante del “P.T.P.C.”, allegato al modello organizzativo adottato dalla società ex D.Lgs 231/2001.

 

Riferimenti normativi: L. n° 190/2012, http://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:legge:2012-11-06;190!vig=

D.lgs. n° 33/2013 e succ. mod. ed int., http://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:decreto.legislativo:2013-03-14;33

D.lgs. n° 39/2013 e succ. mod. ed int.  http://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:decreto.legislativo:2013;039

Determinazione ANAC n° 8 del 17/06/2015

 

 

Contatore visitatori

OggiOggi26
IeriIeri273
Questa settimanaQuesta settimana11
Questo meseQuesto mese7065
TotaliTotali372881
Affluenza maggiore 1469

Benvenuto

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen