Eventi

 


 

COMUNICATO A TUTTI I DIPENDENTI

 

 Ferie non godute nei precedenti anni.

- Le ferie non godute nell’anno di competenza costituiscono un debito che la società ha nei confronti dei lavoratori;

- Questo debito ha raggiunto nel tempo la somma di € 475.978;

- 1 € di ferie non godute nell’anno di competenza è assoggettato a tassazione, con un ulteriore costo di 32 centesimi circa, divenendo € 1,32;

-  Le ferie non godute “non possono essere pagate” per cui i lavoratori ottengono solo un disagio senza ricavare alcun beneficio economico, mentre per la società divengono un puro costo che, oltre un certo limite la portano in passivo;

È sufficiente dare uno sguardo al bilancio consuntivo 2015, per capire che senza le prestazioni da lavoro aggiuntivo, probabilmente non si sarebbe raggiunto un risultato soddisfacente.

A causa delle ferie non godute, la società è al limite delle proprie possibilità economiche.

Le linee guida regionali sulle “Sanitaservice” (che ci auguriamo vengano modificate al più presto) sono in merito lapidarie:

     Se in un trimestre “si spende” di più di quanto previsto dal Business Plan per i singoli servizi affidati, si varano strategie di adeguamento, per recuperare la situazione entro i sei mesi successivi e qualora ciò non dovesse accadere “Il Direttore Generale provvede alla attivazione delle procedure per il riaffidamento all’esterno, tramite gara, del servizio” !!!

Prima ancora delle avverse sentenze di Brindisi e Taranto, i rischi di danno ce li procuriamo da soli.

Certamente, buona parte delle ferie non godute sono derivate da ragioni di ordine produttivo, ma altro e tanto certamente una buona parte ha origine in atteggiamenti sbagliati dettati dalla non conoscenza degli effetti che questi producono nei confronti di tutti.

È giunto il momento di rimuovere ambedue le cose.

Ma occorre una rimozione in positivo, che crei cioè vantaggi per i lavoratori e la società.

Poiché 1 € di ferie o festività non godute costa alla società 32 centesimi in più, tanto vale consentire ai lavoratori di chiedere il pagamento della doppia giornata, anziché fruire di riposo sostitutivo nelle seguenti giornate, se lavorate:

15 Agosto

1 Novembre

8 Dicembre

25 Dicembre

26 Dicembre.

Inoltre dalla riduzione del debito per ferie non godute, e ripetiamo “solo dannoso per tutti” finanziamo gli investimenti per una miglior qualificazione dei ns servizi riconoscendo la posizione economica A2 alla quasi totalità dei lavoratori.

In tal modo traduciamo uno svantaggio in vantaggio per tutti i lavoratori e la società.

È meglio spendere questi soldi per il miglioramento dei servizi e delle condizioni economiche della società e dei lavoratori o rischiare il peggio?? Sulla risposta a questa domanda la società non ha dubbi.

 

L'Amministratore Unico

(dott. Lorenzo Martello)

 

 


 

Avviso Selezione 27 Ausiliari

I candidati che sono risultati idonei all’ esperimento del colloquio orale, di cui all’ art. 6 dell’ avviso pubblico per la preselezione e per la selezione di ausiliari finalizzato alla formazione di una graduatoria di n. 27 idonei – di cui n. 2 posti riservati alla mobilità cd interscambio tra le Sanitaservice – che potranno essere assunti a tempo determinato per 36 mesi in Sanitaservice ASL BT Srl in caso di ricognizione dei servizi al 31.01.2016 o in caso di sostituzioni per quiescenza di personale attualmente in servizio – Posizione A del CCNL Case di Cura Private – Personale non medico, riceveranno entro e non oltre la giornata di lunedì 16.05.2016 Raccomandata 1 con prova di consegna per lo svolgimento del colloquio orale che si terrà  il giorno 23.05.2016, alle ore 08:30, presso la sala conferenze dell’ Ospedale San Nicola Pellegrino di Trani, Viale Padre Pio.

Si prega di presentarsi muniti di valido documento di riconoscimento in corso di validità.

Il candidato che per qualunque motivo, non si presenti a sostenere il colloquio orale nel giorno e nell’ ora prevista, sarà considerato rinunciatario.

In considerazione del colloquio orale che si terrà per la giornata del 23.05.2016, come da art. 6 dell’ avviso pubblico, si ricorda che la prova orale mirerà a verificare la conoscenza delle nozioni generali sulla sanificazione e sull’ igienizzazione degli ambienti sanitari con verifica relativa anche all’ attitudine del candidato a ricoprire il ruolo per il quale concorre e all’ instaurazione di relazioni interpersonali con i colleghi per un clima lavorativo collaborativo e sereno.

Al colloquio potrà essere assegnato un  punteggio massimo di 30 punti.

La prova si intenderà superata con il raggiungimento del punteggio minimo di 18/30.

Il mancato raggiungimento del punteggio minimo, comporterà l’ esclusione del candidato.

GRADUATORIE

   

Contatore visitatori

OggiOggi267
IeriIeri355
Questa settimanaQuesta settimana1633
Questo meseQuesto mese6393
TotaliTotali447140
Affluenza maggiore 1469

Benvenuto

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen